La nostra Casa

Home > La nostra Casa

La nostra casa

La Fondazione Claudia Lombardi per il teatro era da tempo alla ricerca di una sede adatta a sostenere l’ampliamento delle sue iniziative. Già dopo i primi due anni di attività è risultata chiara la necessità di disporre di una struttura con diversi locali che permettesse di rispondere al crescente numero di impegni presi: con l’ex-ostello della gioventù di Lugano-Figino è stato trovato e acquistato il luogo perfetto per la nuova sede della Fondazione. La struttura era stata gestita come ostello dalla Schweizerische Stiftung für Sozialturismus di Zurigo per una sessantina d’anni.

Negli ultimi mesi, sotto la guida di Claudia Lombardi, un team interdisciplinare si è impegnato per identificare le maggiori potenzialità della struttura e stabilirne i punti di forza per il suo futuro utilizzo. Il progetto Càsoro mira a trasformare l’ex-ostello della gioventù di Lugano-Figino in un luogo di creazione e residenza unico nel suo genere e innovativo per il Ticino. 

Tenendo conto della sua storia e della sua tradizione, sulla parcella di 8400 mq entro metà 2022 soffierà un vento nuovo: verrà infatti realizzato un luogo dove ospti dal mondo intero, abitanti del quartiere, artisti e attori si potranno incontrare creando così occasioni di scambio e collaborazioni professionali o intellettuali. Sarà anche un posto dove poter condividere spazi e idee, oppure semplicemente dove potersi concedere una vacanza rilassante o sperimentare un luogo attrattivo e di cultura dove accadono molte cose.  Càsoro saprà accogliere i suoi ospiti, siano essi artisti o viandanti di passaggio, 365 giorni l'anno.

L’edificio, risalente alla fine del XIX secolo, è situato nella tranquilla località di Lugano-Figino, a poche centinaia di metri da una zona di svago sul Lago Ceresio e non lontano dal centro della città.

Gli architetti Lorenzo Felder di Lugano e Pia Meuli di Ascona stanno attualmente lavorando al programma di intervento che prevede che l'edificio principale attuale rappresenti il cuore del progetto e che venga ristrutturato tenendo conto del passato, preservandone quanto più possibile le caratteristiche.

Al pianterreno troverà posto un bistrò/caffetteria, l'agenzia postale di Lugano-Figino, un punto vendita di prodotti del territorio, la reception del b&b e gli uffici della Fondazione, nonché una sala multifunzionale con accesso diretto al parco per l'organizzazione soprattutto di eventi.

Al primo piano verranno create due sale multiuso o sale prova di 60 mq ognuna, una zona di ristoro per gli artisti con cucina e area di svago.

Al secondo piano e nel sottotetto troveranno posto le 12 camere (da 2 a 4 letti) del b&b.

Sul retro verrà aggiunta un'ala nuova che ospiterà l'accesso per i fornitori, i locali tecnici e un porticato al pianterreno, e una sala teatro o per convegni da 150 mq con tribuna telescopica per 60/80 spettatori.

L'edificio adiacente, che furono un tempo le scuderie dei proprietari, al momento verrà lasciato allo stato attuale, così come la casetta sul retro e verranno utilizzati come depositi e locali di servizio per la struttura principale.

Attualmente, in quelle che furono le stanze e camerate dell'ex-ostello, hanno trovato posto atelier di artisti di diverse discipline e tutti gli spazi sono affittati. Si è creato così un centro artistico eterogeneo e variopinto, pieno di energia creativa e calore, nel quale accadono cose molto interessanti che hanno dato avvio a tutta una serie di eventi culturali che la Fondazione sta portando avanti.

Una bella realtà, che anche se temporanea, ha attirato l'attenzione e la simpatia degli abitanti del quartiere, divenuti abituali frequentatori degli eventi. Ma non solo, la voce si è sparsa e cominciano già ad arrivare persone da più lontano!

Questa situazione si protrarrà fino all'inizio dei lavori di ristrutturazione, previsti per maggio 2020.

Seguite l'evoluzione del progetto abbonandovi alla nostra newsletter, seguendoci su Facebook o visitando il sito in modo regolare.