Càsoro teatro lab

Home > Càsoro > Càsoro teatro lab

Fucina di idee, sogni e progetti, dopo i lavori di ristrutturazione previsti a partire da maggio 2020, gli attuali edifici di Càsoro si trasformeranno in un luogo di residenza temporanea dove compagnie teatrali, artisti svizzeri e internazionali potranno beneficiare degli spazi di lavoro per ideare, costruire e provare nuovi spettacoli in un contesto che favorisce la crescita reciproca e la possibilità di far germogliare nuove collaborazioni.

Càsoro teatro lab è un progetto di ampio respiro che vuole dare un contributo unico nel suo genere all’humus culturale e sociale del Ticino (dove esistono poche residenze per artisti e nessuna per il teatro). Càsoro teatro lab sarà un centro di creazione e residenza attivo tutto l’anno; articolato sull’asse nord-sud della Svizzera; con lo sguardo rivolto oltre i confini nazionali ma attento alla scena locale. Una vera e propria casa della creazione.

Ma non solo, la location è anche pensata come luogo ideale per l'organizzazione di meeting, seminari ed eventi.

Immersi in un’area verde di 8˙000 mq e a pochi passi dalle rive del Lago Ceresio, gli artisti in residenza disporranno di una sala prove, spazi di ristoro e svago e confortevoli camere da 1 a 4 letti. Ma non saranno gli unici a poter soggiornare a Càsoro.

Come prevede il Piano Regolatore abbiamo mantenuto la vocazione turistica del luogo riformulando l’idea di ospitalità in un concetto creativo e sinergico: un b&b in cui ospiti e artisti possono soggiornare insieme o in periodi riservati dell’anno. La coabitazione si trasforma in un valore aggiunto favorendo lo scambio tra differenti realtà linguistiche e produttive: una contaminazione stimolante e carburante per le idee.

Gli architetti Lorenzo Felder di Lugano e Pia Meuli di Ascona stanno attualmente lavorando al programma di intervento che prevede che l'edificio principale venga ristrutturato tenendo conto del passato e preservandone quanto più possibile le caratteristiche.

 

 

Càsoro teatro lab comprenderà:

PT:

• un bistrò/caffetteria, l’agenzia postale di Lugano-Figino, un punto vendita di prodotti del territorio e una biblioteca
• la reception del b&b
• gli uffici della Fondazione
• una sala multifunzionale dedicata agli eventi con accesso diretto al parco

1° piano:

• due sale multiuso o sale prova di 60 mq
• zona ristoro con cucina per gli artisti e area svago

 

2° piano e sottotetto:

• 12 camere b&b da 1 a 4 letti

 

Nuova ala aggiunta sul retro:

• una sala teatro da 150 mq con tribuna telescopica per 60/80 spettatori.
• locali tecnici

E all’esterno? Siamo pro cultura quanto pro natura. Prendersi cura di ciò che amiamo comprende rispettare l’ambiente e contribuirne lo sviluppo: grazie a un progetto dedicato alla valorizzazione dell’area verde potremo continuare a essere immersi in un rigoglioso giardino e offrire prodotti a km zero.

Quando?

Attualmente gli architetti sono concentrati sulla progettazione, mentre lo staff della Fondazione si dedica alla ricerca dei finanziamenti. L’apertura è prevista indicativamente per maggio 2022.

Iscrivendovi alla newsletter potrete seguire l’evoluzione del progetto, le attività della Fondazione Claudia Lombardi per il teatro e dell’Associazione Amici di Càsoro. 

Arch. Lorenzo Felder

Maturità a Locarno, studia architettura al Politecnico Federale di Zurigo e Losanna. Si diploma con Luigi Snozzi e Flora Ruchat Roncati. Dopo esperienze professionali a Berna, Zurigo, Milano, Chicago e presso lo studio d’architettura di Aurelio Galfetti apre lo studio d’architettura a Lugano. È stato docente presso l’Accademia di Architettura di Mendrisio e redattore di Rivista Tecnica. Ha svolto diversi ruoli nell’ambito della Federazione Architetti Svizzeri. Svolge attualmente un master in architettura del paesaggio e del giardino allo IUAV di Venezia.

Arch. Pia Meuli

Maturità a Bellinzona, studia architettura al Politecnico di Zurigo. Si diploma con Mario Campi. Al termine degli studi, apre lo studio d’architettura a Muralto, trasferendosi poi ad Ascona. Si occupa di progetti nell’ambito privato. Collabora attualmente con l’arch. Lorenzo Felder per il progetto Càsoro teatro lab. Sta svolgendo una formazione nell’ambito della costruzione bio-ecologica.